Blog
0

Whistleblowing, approvato il nuovo standard ISO 37002:2021

ISO37002_2021_Whistleblowing

Lo scorso mese di luglio il Comitato Tecnico ISO/TC 309, Governance delle organizzazioni ha approvato la norma volontaria ISO 37002:2021 Whistleblowing Management System, ulteriore tassello che si aggiunge all’ormai ampio panorama che caratterizza il contesto del whistleblowing a livello sia locale che internazionale. 

Trattasi di un elemento che si rivelerà senz’altro un utile nella diffusione di un più consapevole approccio (soprattutto da parte delle organizzazioni) al tema delle segnalazioni di illeciti.

Le nuove linee guida sui sistemi di gestione del whistleblowing offrono, infatti, strumenti per implementare, gestire, valutare, mantenere e, naturalmente, migliorare i canali di segnalazioni all’interno delle singole organizzazioni, in termini di più efficace funzionamento del relativo processo.

In breve, quali sono gli elementi che caratterizzano tale importante norma?

  1. Innanzi tutto, la ISO 37002 non si riferisce ad un particolare settore e può essere utilizzata da organizzazioni di tutte le dimensioni, comprese quindi anche le PMI, così come da aziende ed istituzioni operanti a livello internazionale. Non solo, ma la sua applicabilità, estesa a tutte le tipologie di organizzazioni, di qualunque dimensione e tipologia, pubblica o privata, in qualsiasi settore operanti.
  2. Inoltre, la norma si basa su tre principi cardine: fiducia, imparzialità e proporzione. L’aspetto della fiducia, come sottolinea il coordinatore del gruppo di lavoro ISO, il prof. Wim Vandekerckhove, è fondamentale perché è ciò che alimenta la relazione tra organizzazioni e stakeholders, nella misura in cui le prime siano in grado di assicurare un elevato livello interno di prevenzione delle condotte corruttive. 
  3. Infine, il modello ISO 37002 si basa sul concetto di sostenibilità, attuato attraverso la previsione di quattro fasi da seguire per il raggiungimento dell’High level protection:
  1. Ricezione delle segnalazioni delle condotte illecite (receiving);
  2. Valutazione (assesting) dei report;
  3. Invio dei report agli organismi preposti (addressing);
  4. Conclusione del caso (conclusion).

Quali sono gli obiettivi che la ISO 37002 persegue?

  1. Soprattutto quello di incoraggiare la segnalazione delle condotte illecite e tutelare denuncianti ed organizzazioni coinvolte attraverso un sistema gestionale adeguato.
  2. In secondo luogo, di assicurare che i report siano gestiti in tempi ragionevoli, così da rendere la risposta alla denuncia veloce, in linea con una politica preventiva efficiente ed in grado di contenere il rischio di illegalità interna all’ente. 
  3. Da ultimo, in quanto norma volontaria, di consente agli enti interessati di estendere il modello di segnalazione anche ad ambiti diversi ed ulteriori rispetto a quelli oggetto della Direttiva 2019/1937, vale a dire a settori non strettamente ricompresi nella normativa europea e nazionale sul whistleblowing.
Tags: Blog

Articoli correlati

Articoli recenti

Menu